Le regole a seconda dei casi…

Sergio Cofferati nasce nel 1948 e, da perito industriale dipendente della Pirelli, sale tutta la scala del sindacato sino a diventare segretario generale CGIL nel 1994. Nel 2004 diventa sindaco di Bologna. Allo scadere del mandato da sindaco si trasferisce a Genova per stare accanto alla famiglia. Ma a casa lo vedono poco perché si fa eleggere al Parlamento Europeo dove rimane ancora oggi, dopo essere stato rieletto nel 2014.

Adesso si candida a sindaco di Genova e partecipa, come tutti quelli del PD, alla buffonata di “Primarie” (cosa seria) in cui possono votare tutti… non solo gli iscritti al partito, come sarebbe logico. Alle primarie prende una bella ripulita da una candidata renziana (irrilevante…) ed è questo il momento in cui il buon Cofferati si lamenta di partecipazioni “anomale” alle primarie: stranieri prezzolati, disturbatori della destra…

Sergio, le regole le conoscevi da prima… se non ti stavano bene (e si tratta di regole ridicole…) lo dovevi dire prima e, semmai, non partecipare. A protestare dopo che hai perso… eh…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...