altro che otto x mille

L’attaccante del Verona Luca Toni è comparso oggi davanti alla Corte d’Appello di Monaco di Baviera per una tassa non pagata alla Chiesa cattolica per tre anni (dal 2007 al 2009) al Bayern: 500 mila euro all’anno che sommati ai 200 mila euro di interessi fa 1,7 milioni. Tutto nasce dal fatto che in occasione del suo arrivo in Baviera per Toni non era stata registrata fiscalmente alcuna confessione religiosa ma successivamente è stata spuntata la voce «cattolica». Cosa che comporta il pagamento di una tassa alla Chiesa. In Germania si paga un tributo qualunque religione si professi: per esimersi bisogna dichiararsi atei, a patto però di rinunciare ad ogni atto religioso, come, per esempio, i sacramenti. (link)

Ahpperò… molto luterano, a pensarci bene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...