Chi cazzo vuoi che se ne accorga? Io. (19)

GR di pochi minuti fa… Antonio D’Olivo parla di Ex Machina, un bel film di fantascienza che  esplora gli aspetti della relazione uomo-macchina alla luce dei progressi delle capacità cognitive e “senzienti” della macchina. Solo che il giornalista pronuncia il titolo non “alla latina “Ex Machina” ma, inopinatamente, (forse ingannato dalla H in mezzo alla parola) inglesizza il tutto e pronuncia “Ex Machine”. Per una volta che un minimo di sforzo creativo/culturale si vedeva anche nel titolo… tutto vanificato. Occhei, veri gud.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...