Dura lex. Sed lex.

«L’idea dell’esistenza di norme naturali che consentono di ignorare le leggi dello Stato e l’autorità dei tribunali rappresenta un pericoloso precedente per il nostro Paese»

impressionante, per noi assuefatti alle piccolezze ed ai compromessi della nostra società, della nostra politica e della nostra indole, la suprema affermazione della laicità dello stato pronunciata dal giudice distrettuale David Bunning, chiamato ad occuparsi del caso di Kim Davis, un’impiegata pubblica di Ashland, Kentucky che – per motivi religiosi si rifiutava di rilasciare licenze matrimoniali alle coppie gay, nonostante la sentenza della Corte Suprema che ha esteso a tutti gli Stati Uniti il diritto degli omosessuali di formalizzare le loro unioni.

Usa, arrestata l’impiegata obiettrice che rifiutava licenze per le nozze gay (link)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...