massimo ribasso

Giovanni Malagò, presidente del CONI, alla presentazione della candidatura di Roma a sede delle olimpiadi del 2024 ha detto che la previsione di spesa è di 2,1 miliardi di euro per costruire o ristrutturare gli impianti “permanenti” e di 3,2 per quelli “temporanei”.

È stata citata l’esperienza londinese del 2012 per i 200k posti di lavoro creati (permanenti?) e per la riqualificazione di molti quartieri della città. Solo che il budget romano riguarda esclusivamente opere strettamente legate all’attività sportiva… non si parla di infrastrutture, trasporti, servizi… nulla.

«ci possiamo sbagliare di qualche centinaia di milioni sui 3,2 miliardi di euro, ma di fatto presentiamo un budget di 2,1 miliardi relativi ai costi di realizzazione degli impianti permanenti. È il budget più basso della storia delle olimpiadi»

P.S. il dossier del CONI auspica come sede anche lo stadio della Roma, del quale non esiste neanche il progetto esecutivo. E da al il Palazzetto dello Sport di viale Tiziano una capienza di 4.000 posti. Peccato che, per raggiungere i 3.500 posti necessari ad omologare l’impianto per poter far giocare la Virtus in serie A lo scorso anno, abbiano dovuto riempire di sedie ogni spazio attorno al campo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...