Umarell, stragisti.

Premessa:

Umarèin (s.m. bolognese – Omarino)
Umarell (s.m. bolognese – Omarello, ometto)
Umarells (p.m. omarelli, ometti, pensionati bolognesismo + inglesismo globish)

Hanno sempre qualche soldo da parte, ci aiutano a comprare la casa, quando tirano le quoia con la q ci lasciano in eredità denaro e/o immobili, educano i nipotini mentre entrambi andiamo a lavorare in cerca di improbabili realizzazioni mantenendo sia i nipotini, sia noi che andiamo a lavorare. Il PIL non cresce, ma crescono le aspettative di vita per gli umarells, ai quali sarebbe giusto dedicare almeno una festa nazionale. Nell’attesa, gli dedicano questo blog.

Argomentazione:

Dunque le cronache ci parlano delle vicende del boss della ’ndrangheta Antonio Nirta che, secondo l’onorevole Beppe Fioroni, presidente della commissione parlamentare sul delitto Moro, era presente in via Fani il giorno dell’uccisione di Aldo Moro e degli uomini della sua scorta.

Ma non in occasione dell’agguato, no. Dopo. Sarebbe stato riconsciuto in una foto dell’epoca tra i presenti in quel luogo durante tutte quelle operazioni di indagine, di rilievi e di analisi svolte nel “dopo agguato”. Un umarell, appunto, uno che (non avendo altro da fare) passa il tempo a guardare i poliziotti al lavoro, come quelli che guardano i “lavori in corso”.

Fulminante ricostruzione di Massimo Bordin, su Il Foglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...