Buco nero (non ditelo al M5S!)

Matteo Murgia, ricercatore presso l’Osservatorio Astronomico di Cagliari nello spiegare le osservazioni su un buco nero supermassivo in una galassia ellittica a circa 300 milioni di anni luce dalla Terra usa un esempio “pericoloso”:

Il buco nero supermassivo osservato dall’Srt sta divorando materia dal materiale circostante ed emette scie di plasma, osservate nello spettro delle onde radio, molto più lunghe della galassia stessa. “Il fenomeno è simile in parte alle scie di condensazione prodotte dagli aerei

Le scie chimiche!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...