Frank, che scrive di criminali

Frank Cimini. Un nome così sarebbe forse più confacente ad un malavitoso italo-americano, uno mandato dall’avvocato Hagen (il consigliere legale di Don Vito Corleone). Invece (l’ho imparato da Massimo Bordin nella sua rassegna “Stampa e Regime“) si tratta di uno dei massimi cronisti giudiziari italiani, e si è occupato per anni della Procura di Milano.

Cimini si parla a Lettera 43 delle vicende (mancate) della Procura milanese rispetto ad Expo Milano 2015.

«La magistratura è incontrollata e incontrollabile, chi cerca di mettere in dubbio l’operato politico di alcuni magistrati viene fatto fuori, come successo all’ex procuratore aggiunto Alfredo Robledo».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...