Viva il terremoto!

Non sono impazzito all’improvviso, anche se qualcuno dice lo sia sempre stato… è che, leggendo le vicende relative al cosiddetto “Stadio della Roma”, mi venivo convincendo che l’unica speranza di costruire “cose” nuove, auspicabilmente belle ed efficenti, è che il preesistente venga distrutto da un terremoto, tanta è la libido di conservazione che anima certe persone.

Nel mentre l’Amministrazione Raggi sembra mettere una pietra tombale sul progetto “Stadio” a Tor di Valle, spuntano i “protettori” dell’esistente:

si moltiplicano gli appelli per la salvaguardia dell’Ippodromo: dal Do.co.mo.mo. (Documentazione e conservazione di edifici e complessi urbanistici del movimento moderno) all’associazione Bianchi Bandinelli.

Un ippodromo che prima della cessazione completa delle attività nel 2013, vivacchiava nel quasi totale disinteresse del pubblico. Non che io sia un “tifoso” del nuovo stadio, anzi… ma opporvisi per conservare quello che c’è… non mi pare un argomento “forte”, capisco l’amore paterno della figlia del progettista:

“E’ una scelta legittima che non sto qui a discutere. Però nessuno ha speso una parola sulle strepitose  tribune dell’Ippodromo e la loro avveniristica copertura che allora fecero scuola, la più grande ‘paraboloide iperbolicà del mondo”

… ma non mi paiono argomenti sufficientemente validi. Come la storia dello Stadio Flaminio, disegnato dallo Studio Nervi, tutelato… ma abbandonato, inutilizzato da anni ed inutilizzabile. Dal destino simile a quello di un’altra opera di Nervi: il bellissimo Palazzatto di piazza Apollodoro, capolavoro progettato con criteri e necessità diverse da quelle odierne, servizi insufficenti ed in rovina, senza un posto di ristoro… utilizzato oggi solo perché… non c’è alternativa (nella capitale, che si voleva candidare ad ospitare le Olimpiadi!).

Possibile che quando si costruisce, troppo spesso si finisce peggio di come si stava prima?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...