Scambisti

Io sono, come noto, un po’ tardo di comprendonio. A questo si aggiunga una certa “ingenuità”, un minimo di rettitudine morale… comprenderete che il quadro è fosco..

Vincenzo De Luca, “Governatore” della Campania, suscita scandalo perché ha sollecitato (in un incontro a porte chiuse) i sindaci della Campania (di tutti i partiti) a darsi da fare per portare il maggior numero possibile di loro cittadini a votare. Non per De Luca. Non per un suo parente. Non per il suo partito. Per votare “Si” al referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre. Lo stesso “Si” che veniva sollecitato dall’ex Presidente del Consiglio Renzi, e da tanti altri.

Appalti? Mazzette? Escort? Come intendeva “scambiare” il Governatore? Con una frittura di pesce. Dovete sentirne il tono:

Vabbuò? Allora mo’ vedi tu come maronna devi fare,  offri ‘na…’na frittura’e pesce, Agropoli… rice… nun sacc’ che sfaccimm’ tenimm’ , le barche, gli yacht, fai che cazz’ vuoi tu, ma tu devi portare 4.000 persone a votare!

A me, notoriamente ingenuo, pare una goliardata. Non molto di più.

Eppure… “Voto di scambio”.

Poi, agli onori della cronaca romana (ma non solo) sale un documento, pubblicato dai senatori del PD, di cui si favoleggiava ma che non avevo mai visto in giro. Si tratta (cito) del

Regolamento e codice di comportamento per i candidati ed eletti del MoVimento 5 Stelle alle elezioni amministrative di Roma capitale 2016“.

Dalla interessantissima lettura si evince che i candidati, e dunque gli eletti del M5S sono soggetti ad una serie di controlli sul loro operato, sulla loro comunicazione e su tutta una serie di altri aspetti.

“Ciascun candidato si dichiara consapevole che la violazione di detti principi comporta l’impegno etico alle dimissioni dell’eletto dalla carica ricoperta e/o il ritiro dell’uso del simbolo e l’espulsione dal M5S e che pertanto a seguito di una eventuale vilazione di quanto contenuto nel presente Codice, il M5S subirà un grave danno alla propria immagine, che in relazione all’importanza della competizione elettorale, si quantifica in almeno Euro 150.000.”

Niente fritture. Ma una roba comunque indigesta. (link) No “scambio”?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...