Vade retro

Aldo Cazzullo pubblica sul Corriere messaggi dei suoi lettori contrari all’apertura di Starbucks a Milano.

Che vergogna Starbucks, il mondo ride dell’Italia.
Giulio Di Giacomo

Il discorso è semplice: Starbucks con l’Italia non c’entra nulla.
Carlo Amiconi

Come se c’entrassero qualcosa il sushi od il kebab. Ah, sarà il caso di ricordare, se la questione è “territoriale”, che dovremo rinunciare alla caprese ed alle patate al forno con l’abbacchio. I pomodori e le patate sono state portate in Europa dall’America nel XVI secolo.

Annunci