venghino siori, vadino…

Ancora una volta a Roma si dimostra che il confine tra dramma e farsa è sottilissimo:

Roma, Raggi: “Ipotesi per Fontana di Trevi, turisti passino senza fermarsi”

Dopo le polemiche per la folla che assiepa il gioiello barocco, la sindaca lancia l’idea del passaggio no-stop (link)

E se le cose non miglioreranno si pensa ad una benda su un occhio.

La chiamata viene dall’Italia…

Squilla il cellulare.

“Pronto?”

Silenzio.

“Pronto?”

Si sentono rumori di fondo. Sto per attaccare quando, finalmente, si sente una voce…

“La chiamo da Servizio Elettrico nazionale, le volevamo sottoporre una nuova offerta vantaggio…”

“Grazie, ma non abbiamo un’utenza elettrica.”

“Come?”

“Non abbiamo un’utenza elettrica e, purtroppo, non potremo beneficiare dell’offerta.”

Silenzio.

“Ma come lo carica il cellulare?”

“Abbiamo una dinamo a pedali, ci aiuta a stare in forma.”

“Sa dove la manderei a pedalare…”

“No, ma posso immaginare. Mi avvio. Sono certo di incontrarla presto. Buonasera.”

Dare i numeri. Prendere i soldi.

Premessa: il paragone tra anni non è “corretto”, ma come indicazione tendenziale corrisponde alla realtà del mercato.

Case: il valore degli immobili a Roma ha perso il 30% negli ultimi sette anni (link)

e dunque le imposte sul valore della proprietà (non sul reddito immobiliare)…

I costruttori edili: “Tasse su immobili cresciute del 143,5% in tre anni” (link)

Dalli all’untore!

Il (triste) livello della nostra società è ben rappresentato nell’apertura di Corriere.it:

Schermata 2017-04-19 alle 17.34.22

La pretesa di sospendere una trasmissione TV che solleva (secondo me giustamente) il problema delle “reazioni avverse” ai vaccini (e non dice di non vaccinarsi), che va a braccetto con l’infermiera che, di sua sponte, decide di fingere di effettuare le vaccinazioni su soggetti convinti di essere “coperti”. Exeunt.

Nobili, vassalli…

…ed i servi della gleba.

«Una decisione abnorme che riporta l’Italia al Medioevo. A fare le spese di tale decisione saranno gli utenti, le cui possibilità di scelta saranno fortemente limitate, e che senza una reale concorrenza subiranno senza dubbio rincari delle tariffe per il trasporto non di linea».

Premessa: non ce l’ho contro  i taxi. Anche se spesso molti di loro fanno di tutto per farmi cambiare idea… (link). Fino alla “scoperta” dell’acqua calda con il servizio delle Iene.

Il tutto prendendo atto che, per il tribunale di Roma il servizio Uber è concorrenza sleale ai taxi (link). Vero. Adesso non ci vorremo mica mettere a pagare le tasse, eh?

UPDATE: Poi, al solito, ci sono i barbari..

Continua a leggere