C’at vègna un cancher

Multa di 410mila dollari per la blogger con un (finto) cancro al cervello guarito con dieta e vita sana

La blogger salutista Belle Gibson è stata condannata dallo stato di Victoria in Australia a pagare una multa di 410mila dollari per aver ingannato i consumatori anche sulla destinazione dei proventi della vendita del suo libro, mai devoluti in beneficenza (link)

E ci aggiungerei pure un vaffanculo.

Annunci

Abbassa la tua radio per favore

Leggo di una curiosa vicenda che riguarda Apple ed i suoi iPhone:

Apple dovrà rispondere agli appelli della National Association of Broadcasters e anche della FCC che, illustrando gli enormi vantaggi delle trasmissioni radio FM in caso di calamità naturali, spingono Cupertino ad attivare finalmente il chip radio FM presente in ogni iPhone, così come in qualsiasi smartphone dotato di connettività cellulare e Wi-Fi. (link)

Io non so se questo chip ci sia davvero o no. Da un punto di vista dell’ingegnerizzazione del prodotto non capisco perché progettare l’inserimento di un chip, acquistarlo e poi montarlo in un iPhone (che non brilla per abbondanza di spazio vuoto disponibile), per poi lasciarlo disabilitato.

Anzi, se così fosse, sarei molto incazzato perchè spesso uso uno smartphone Android proprio perché mi consente di ascoltare la radio in mobilità. Ed anche perchè mi offre una doppia SIM. Ed anche perché è buono, affidabile e sono riucito a pagarlo 80% meno di un iPhone7… ed anche….

Apple dice che… il chip non c’è prorpio…

La candida Valeria

“Ho già cercato Philip Laroma Jezzi e la sua scelta di grandissimo esempio etico e civile va premiata. Invito i rettori delle università che hanno all’interno questa parte di malattia di costituirsi parte civile perché anche noi lo faremo. Ne va della reputazione e della serietà dell’università italiana” (link)

Le parole di Valeria Fedeli, ministra dell’Università, sono pienamente condivisibili. Da parte di chi non ha la minima idea di cosa sia – oggi – l’università italiana ed il modo in cui essa funziona da molti anni. Sono, per assurdo, la prova che l’accusa di non essere laureata,  fattale al momento della sua nomina, è vera. L’idea che un rettore (la massima espressione della consorteria accademica, eletto dopo interminabili e complicatissime trattative tra la facoltà ed i dipartimenti) possa (credibilmente) ergersi a cavaliere bianco, senza macchia o paura, che combatte quel sistema che lo ha portato alla carica che occupa… è un’immagine tenera, commovente. Molto distante dalla realtà. Ma credo nei miracoli.

Ma non mi dire…

Nemmeno 24 ore e la nuova versione di Rousseau, la piattaforma del Movimento 5 Stelle, è già stata hackerata

La Repubblica

“C’è un programma  che permette di effettuare questo attacco con un semplice computer in un tempo relativamente breve. Sono bastate 21 ore per craccare 136 password su un campione casuale di 2517, un esito positivo pari al 5,40%. Una percentuale non irrisoria che potrebbe pesare nelle votazioni online”. Che spesso vengono decise sulla base di poche decine di voti.

 

Spudorati

“Spudorate le Ong che non accettano di firmare le regole del gioco, il codice di condotta. Anche perche’ non si tratta di un codice italiano, ma di un codice che l’Italia ha fatto su richiesta dell’Europa. Parliamo dunque di una regola europea. Chi non vuole i nostri militari a bordo vuol dire che ha qualcosa da nascondere

Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera. Evvabbè…

Perchè MSF non ha firmato il Codice di Condotta ONG per le operazioni di ricerca e soccorso?

Già, perché?

Prima di entrare nel merito delle motivazioni che sono alla base di questa decisione è importante sottolineare che le operazioni di ricerca e soccorso di MSF sono sempre state condotte nel rispetto delle leggi nazionali e internazionali e sotto il coordinamento della guardia costiera italiana (MRCC di Roma) (link)

… la richiesta che la polizia non sia armata non è stata adottata. La presenza di funzionari di polizia armati a bordo e l’impegno che gli operatori umanitari raccolgano prove utili alle attività di investigazione sarebbero una violazione dei principi umanitari fondamentali di indipendenza, neutralità e imparzialità. Questo sottometterebbe le organizzazioni umanitarie agli interessi politici e militari di uno Stato membro dell’Unione Europea…

ONG sta per Obbedienti Necessariamente Governativi oppure Organizzazioni Non Governative?

La responsabilità di condurre operazioni di ricerca e soccorso in mare risiede sugli Stati. Le attività di soccorso da parte di attori non governativi come MSF sono solo una misura temporanea finalizzata a riempire il “vuoto di responsabilità” lasciato dagli Stati. Gli Stati membri dell’UE devono avviare un meccanismo di ricerca e soccorso dedicato e proattivo per supportare l’Italia e riconoscere i suoi lodevoli sforzi nel salvare vite in mare, a dispetto di una risposta insufficiente da parte degli altri Stati Membri europei. (link)

Ha una sua logica (poro Carlo)

Turchia, via Darwin dai testi dei licei: per il Ministero la teoria dell’evoluzione è “controversa”

Ma “controversa” come minimo…

Indignazione nel mondo accademico turco: “Solo l’Arabia Saudita lo ha cancellato dai libri. Nei testi di storia verrà ridimensionata la figura di Ataturk (link)

E poi, sistemata la questione Ataturk, io darei un’occhiata a sta’ storia delle scie chimiche… come si dice “gomblotto” in turco? Ah, notato? Niente Darwin in Arabia Saudita… si, quelli moderati.

…e l’uomo creò Satana

Libertà vo’ cercando

all’articolo 4 si spiega che gli utenti «hanno il diritto» di utilizzare «a condizioni eque e non discriminatorie software, proprietario o a sorgente aperta, contenuti e servizi leciti di loro scelta». Come è noto, su computer e dispositivi mobili Apple, non è possibile installare software a sorgente libera. (link)

Sarà…, ma è un “diritto” od un “obbligo”? L’iPhone è chiuso. Ma lo sai prima di acquistarlo, non è una sorpresa a posteriori. Allora voglio poter intervenire sulle centraline dell’auto, sulla gestione del condizionatore, sul firmware della fotocamera… e poi voglio vedere i servizi di streaming (a cui sono abbonato) anche in Nuova Zelanda ed a Las Vegas…