Nessuno offre di più?

Capire chi abbia cominciato è impossibile, probabilmente inutile… chi vuole abolire la legge Fornero, chi vuole abolire il canone RAI, chi vuole abolire le tasse universitarie, chi vuole introdurre il reddito di maternità… per un voto si promette di tutto. Io lo dico qui, oggi, in tempi non sospetti: io, se non entra in gioco lo “Ius Primae Noctis”, non vado neanche al seggio.

Annunci

mala tempora

Aldo Grasso scriveva l’altro giorno:

Che un giornalista avveduto come Emilio Carelli parli di trasparenza, merito e competenza a proposito di un movimento gestito da un’azienda privata (la Casaleggio Ass. attraverso l’Associazione Rousseau) che impone ai soci multe anticostituzionali in caso di dissenso e bavaglio alle interviste, lascia perplessi.

Anch’io sono perplesso. Molto. E più mi pongo dubbi e domande, e più trovo inquietanti risposte. Come la vicendda che vedrebbe il M5S impegnato a cambiare lo Statuto del Comune di Roma (Roma Capitale… o comecazzosichiama) per annullare gli effetti dei referendum popolari, consentendo all’amministrazione di proporre un “contro-referendum”, che però avrebbe delle particolarità di non poco conto…

“Questa nodifica introduce di fatto un contro-refendum, con il consiglio comunale e la giunta che si mettono in competizione con i cittadini che chiedono di cambiare: nel nostro caso più di 30mila romani. Oltretutto, mentre il quesito proposto dai cittadini deve passare un vaglio di ammissibilità, per quello di giunta e di consiglio nulla si dice. Per cui se dovesse risultare ingannevole, non verrebbe rilevato”.
Esempio. Il referendum radicale chiede se si vuole affidare tramite gara il servizio del trasporto pubblico locale. La giunta Raggi potrebbe domandare: ” Volete che il servizio resti pubblico?”, senza che nessuno possa obiettare. Un trucco per vincere facile. (link)

Ed a proposito del trasporto pubblico e del referendum che chiede di affidare a gara il servizio pubblico (non di privatizzarlo, di farlo eseguire ai privati, secondo quanto deciso dalla P.A.), appare quantomeno discutibile la decisione del Comune di prorogare l’affidamento del servizio alla barcollante ATAC, proprio nei giorni in cui il Comune avrebbe dovuto stabilire la data in cui tenere il referendum, che da tempo ha passato ogni vaglio o controllo. (link)

el-astici-tà mentale

Secondo il gup chi mette in vendita crostacei nel ghiaccio, e con le chele legate, compie un reato.

Sarà. E la museruola ed il guinzaglio per i cani? Ed il leone, perché chiuderlo in gabbia..

giù per la discesa,
ormai nessuno ci può fermar
dritti verso il burrone,
ormai nessuno ci può fermar

Edoardo Bennato – 1976

Vedi cara, è difficile capire

La legge che non c’è impedisce al papà di riconoscere il figlio

Sentenza del Tribunale di Torino sul bimbo concepito da una coppia mentre era separata

neanche Guccini riesce ad aiutarci a capire questa cosa

Vedi cara è difficile a spiegare,
è difficile capire se non hai capito già…

potrebbe andare peggio

Anche se è difficile da credere che l’amministrazione capitolina possa (davvero) peggiorare. Una speranziella in tal senso l’accende Margherita Gatta, assessore ai lavori pubblici. Fior da fiore….:

«Sono contro l’abuso (di vaccini): può il corpicino di un neonato sopportare appena nato dodici vaccini? No, è una vergogna. Ognuno trarrà le proprie indicazioni. Io la penso così. Anche perché sono naturopata: sto al quarto anno di un corso. Insomma, sono per le medicine naturali da sempre. Applico questo metodo anche alla mia attività di assessore e sto facendo breccia anche in giunta».».

A parte che sarebbe meglio “trarre conclusioni” e non indicazioni… poi passa alle strade di Roma:

«Le strade di Roma sono tutte da rifare, perché finora i lavori sono stati eseguiti male e solo in superficie. Il manto stradale invece è composto da tre strati e se non si interviene alla base, dopo poco si deteriora. Occorre guardare gli organismi nel loro insieme.

E quanto costerebbe rifare tutte le strade di Roma

Questo ancora non lo so. In bilancio abbiamo stanziato i fondi per alcuni interventi. Ma bisogna cambiare metodo: serve la naturopatia, ovvero guardare le cose in maniera globale, come se fosse il corpo umano, solo così si guarirà Roma».».

Cominciate a capire perché Berlusconi si ringalluzzisce?

No, vabbè…

Versilia, prende farmaco per il Parkinson ma si ammala di gioco: Asl condannata

Ma dai…

Secondo la Corte d’appello i medici ai quali si è rivolto nel 2005 avrebbero dovuto informarlo di quegli effetti collaterali del farmaco che gli prescrissero con una ricetta medica.

Non so nel 2005, per carità…, ma oggi le avvertenze del farmaco sono:

Comunichi al medico se lei, i suoi familiari o chi si prende cura di lei, notate che lei sta sviluppando uno stimolo o desiderio di comportarsi in modi per lei insoliti e che non riesce a resistere all’impulso, alla spinta o alla tentazione di compiere certe attività che possono danneggiare lei stesso o gli altri. Tali fenomeni sono chiamati disturbi del controllo degli impulsi e possono includere comportamenti come dipendenza da gioco d’azzardo, alimentazione o spese eccessive, desiderio sessuale insolitamente elevato o preoccupazione dovuta all’aumento di pensieri o di sensazioni sessuali. Il medico può avere bisogno di aggiustare la dose o interrompere la terapia

Informi il medico se lei o un familiare o chiunque la accudisce nota che sta sviluppando mania (agitazione, sensazione di euforia o di sovraeccitazione) o delirium (ridotta consapevolezza, confusione, perdita del senso di realtà). Il medico può ritenere necessario aggiustare la dose o interrompere la terapia

Mi sa che per

…desiderio sessuale insolitamente elevato…

non avrebbe fatto causa.

le tubature del sistema Italia

Se in Italia vuoi cambiare le cose è meglio che non lo fai sapere troppo in giro.

Su Linkiesta il racconto di come vanno le cose nel team che progetta la trasformazione digitale del nostro paese. Per la serie “meglio tardi che mai”.