I segnali (2)

Spazio, ultima frontiera… in vetrina le scarpe nuove, a € 195,00 – Presporcate.

DSCN8999

I segnali della fine della nostra civiltà occidentale non mancavano, bastava saper vedere.

Annunci

I segnali (1)

Chissà cosa diranno gli storici, chissà se ci sarà un altro Gibbon a scrivere un nuovo “Declino e caduta dell’impero romano“, ma una cosa è certa… i segnali della fine della nostra civiltà occidentale non mancavano, bastava saper vedere.

Il padre le taglia la paghetta, lei gli fa causa: «Voglio 2.500 euro». E vince (link)

La madre di tutti gli errori

il CIO assegna le Olimpiadi 2024 a Parigi e quelle del 2028 a Los Angeles, ed il presidente del CONI ci va in puzza

Olimpiadi, Malagò: “No di Roma una decisione suicida e autolesionista”

E magari sarà anche vero, non si sa mai… è che, con i precedenti che i cittadini romani hanno visto (o non visto), e considerando che le Olimpiadi romane erano presentate da Giovanni Malagò, Presidente del CONI, e da Luca Cordero DI Montezemolo, Presidente del Comitato Organizzatore… la sfiducia nelle loro promesse era, quantomeno, giustificata dai loro precedenti:

  • Malagò era il presidente del comitato orghanizzatore dei mondiali di nuoto del 2009, finito con otto milioni di conti in rosso in 14 giorni di gare link1  Link2
  • Montezemolo, oltre ad essere oggi uno dei protagonisti del fallimento di Alitalia (link) è l’indimenticabile presidente del comitato dei mondiali di calcio Italia ’90, quelli finiti con un buco enorme ed una serie di sprechi incredibili. Link1 – link2

Ma non mi dire…

Nemmeno 24 ore e la nuova versione di Rousseau, la piattaforma del Movimento 5 Stelle, è già stata hackerata

La Repubblica

“C’è un programma  che permette di effettuare questo attacco con un semplice computer in un tempo relativamente breve. Sono bastate 21 ore per craccare 136 password su un campione casuale di 2517, un esito positivo pari al 5,40%. Una percentuale non irrisoria che potrebbe pesare nelle votazioni online”. Che spesso vengono decise sulla base di poche decine di voti.

 

Stato di calamità (‘na cippa)

Si chiede al Governo di riconoscere lo stato di calamità naturale per la siccità che colpisce le fonti idriche che alimentano Roma.

La vera calamità (innaturale) sono quelle persone che non hanno ritenuto scandalosa un prcentuale di dispersione idrica vicina al 42% (di ogni 100 litri immessi nella rete, ne escono dai rubinetti solo 58), senza intervenire in alcun modo.

Non è solo oggi, non è solo Roma. L’Acquedotto Pugliese è al 42%, e l’ISTAT (2008) rileva un tasso di dispersione del 47%.

Aveva già capito tutto Massimo Troisi, nel 1977

Customer (in)satisfaction

Squilla il telefono.

  • Buongiorno, sono italiana. La chiamo dall’Italia per conto di ACEA Energia
  • “Si, dunque?”
  • Lei ha chiamato il nostro servizio clienti al numero verde 800xxx, volevamo sapere se era sodisfatto delle riposte ottenute.
  • “Ma guardi che non ricordo di aver chiamato….”
  • Si…
  • “Ma quando, scusi…”
  • Il 25 maggio alle…
  • “Non ho capito.”
  • Ha chiamato il 25 maggio…
  • “Ma oggi è il 12 luglio!”
  • Si.
  • “Ma come può pretendere che io mi ricordi come si è comportato l’operatore telefonico, dopo quasi due mesi!”
  • Eh, lo so.. ma non ci è possibile chiamare prima…
  • “Perché?”
  • Come perché?
  • “Perché non potete chiamare prima? Tanti altri controlli qualità lo fanno, entro pochi minuti dal contatto.”
  • Noi non ce la facciamo…

‘gnafanno.

Mi unisco ai ringraziamenti (merde)

“Io e Matteo ringraziamo tutti quei cittadini che hanno fatto chiudere l’ Altalena così che i propri figli ” normodotati” possano rimanere incolumi mentre loro chiacchierano e giocano con il cellulare! O sono tranquilli tranquilli al mare poiché non hanno bisogno di aiuto o accessibilità.  Noi, non vi preoccupate , andiamo a rinchiuderci a casa…….Grazie! W la civiltà!”