Su le mani!

Qualche giorno fa ho partecipato ad un evento promozionale di una casa automobilistica tedesca. Ho guidato una belva che altrimenti non avrei mai potuto guidare, e sono stato accompagnato con un altro mezzo, più “normale”.

Seduto sul sedile del passeggero del secondo veicolo ho potuto apprezzare la gran quantità di tasti, pulsanti e controlli vari che affollano il cruscotto. Questa appresso è solo la consolle centrale…

mercedes-gle-63-amg-console

Tra me e me riflettevo che uno deve passarci del tempo a provare questo pulsante, o quest’altro… o quello… prima di imparare il loro corretto funzionamento. Ma se tieni un cellulare in mano… sono cazzi! Pare li vogliano far diventare “molto” amari… Non che io sia favorevole alle “distrazioni”, intendiamoci, solo che se ci fosse (molta) maggior severità nella concessione della patente, e nel suo ritiro in conseguenza di incidenti, forse sarebbe meglio, in molti sensi.

Libertà vo’ cercando

all’articolo 4 si spiega che gli utenti «hanno il diritto» di utilizzare «a condizioni eque e non discriminatorie software, proprietario o a sorgente aperta, contenuti e servizi leciti di loro scelta». Come è noto, su computer e dispositivi mobili Apple, non è possibile installare software a sorgente libera. (link)

Sarà…, ma è un “diritto” od un “obbligo”? L’iPhone è chiuso. Ma lo sai prima di acquistarlo, non è una sorpresa a posteriori. Allora voglio poter intervenire sulle centraline dell’auto, sulla gestione del condizionatore, sul firmware della fotocamera… e poi voglio vedere i servizi di streaming (a cui sono abbonato) anche in Nuova Zelanda ed a Las Vegas…

Non si preoccupi, faccio io

Per qualche tempo ho scritto cose in inglese per provare a spiegare ad amici stranieri cosa volesse dire essere italiani e vivere in Italia. Il sito è desperatebutnotserious, caso mai foste incuriositi, ed è fermo da un paio di anni.

Quasi fermo. Non ce la facevo più a stare appresso alle follie e bizzarrie che ci circondano. Ma qualcuno ha pensato bene di aiutarmi, infatti appaiono di tanto in tanto post nuovi, firmati con nomi di persone che conosco. Il fascino dell’hackeraggio…

 

Sono stata spiegata? (cit.*)

Contatto l’help Apple perché per tre volte in una settimana è stato bloccato il mio AppleID, con conseguente mancato accesso ad iCloud, iTunes,mail… eccetera.

  • Ah, hai chiesto di cambiare la password?”
  • “No. il mio ID Apple è stato bloccato.”
  • “Ed hai cambiato la password!”
  • “No. L’ho solo sbloccato. E vengo automaticamento loggato out (si dice?) dagli account di iTunes, Mail e iCloud, per cui sono costretto ad inserire di nuovo la password… che non è cambiata.”
  • “È normale quando chiedi il cambio password.”
  • “Non ho chiesto, e non ho fatto, alcun cambio password!”
  • “Vediamo se ho capito bene: hai chiesto un cambio password e non riesci ad accedere?”
  • “No. Non ho chiesto alcun cambio password. Ho avuto il mio Aplle ID bloccato (da Apple) e sono stato costretto alla procedura di sblocco, per tre volte in una settimana.”
  • “È normale dover reinsere la password, quando si accede dopo aver cambiato password..”
  • “No, non ho camb… “
  • “Grazie per aver chiamato, la mia risposta è stata utile?”
  • “No, ma grazie lo stesso. Errore mio.”

*(Cit.: Sono stata spiegata – 2003 – Anna Maria Barbera)

Tim, provaci, Donald c’è riuscito…

A me pare, e non sono il solo, che Apple abbia perso nel corso degli ultimi anni molto del suo spirito innovatore e visonario, in favore di facili profitti. Mentre sul profitto non avrei nulla da eccepire, anzi… è sul facile che avrei perplessità… quando la vera l’innovazione diventa un nuovo colore (oro rosa!) c’è qualcosa che non va. Dai, Tim, ce la potresti fare… (link)

‘sto coso nel video qui sotto, ad esmpio, non mi pare malaccio..