le sorprese della fisica

DSC_0977 (1)Mentre ero vicino al Kennedy Space Center della NASA a Cape Canaveral, ho assistito al lancio di un satellite. Nulla di particolarmente avventusoso ma, per uno come me con un interesse per l’astronomia, un’occasione per assistere ad un evento che non capita di frequente.

Con quasi 30 minuti di ritardo, alle 8:29 locali, il razzo è partito. Tutto bene. Prosegue la sua ascesa, documentata nella mia foto, ed io mi avvio verso la macchina per proseguire il mio viaggio. A quel punto mi sono dovuto ricordare delle leggi della fisica e delle velocità di luce e suono: ero a circa 21 km dalla rampa e sono stato preso di sopresa dall’arrivo del suono: un rombo così potente e profondo come non avrei mai immaginato.

Sono andato lì anche per un debito nei confronti di mio padre, con la gratitudine per avermi svegliato la notte del 21 luglio 1969 ed avermi prmesso di consocere Tito Stagno, Ruggero Orlando, Luigi Broglio

Annunci

I morti viventi

Io sono per la libertà. In tutto. Figurarsi sul modo di ascoltare musica… però certe cose non le capisco.

Vinile, il mercato italiano vola e la produzione non sta al passo

Quasi 10 milioni di euro di ricavi, una crescita del 52% e una quota di mercato passata dal 3 al 6%. Ma solo una fabbrica che confeziona dischi industrialmente.

Un’interesante articolo su Lettera 43.

A inizio estate la multinazionale Sony ha diffuso la notizia che dal prossimo anno aprirà una nuova industria di dischi in vinile in Giappone per far fronte alla sempre costante crescita della domanda. È una notizia sorprendente, come se la Ford annunciasse di voler aprire una fabbrica di carrozze

P.S.: alla mia perplessità non c’è limite! E già temo il passo successivo

Stato di calamità (‘na cippa)

Si chiede al Governo di riconoscere lo stato di calamità naturale per la siccità che colpisce le fonti idriche che alimentano Roma.

La vera calamità (innaturale) sono quelle persone che non hanno ritenuto scandalosa un prcentuale di dispersione idrica vicina al 42% (di ogni 100 litri immessi nella rete, ne escono dai rubinetti solo 58), senza intervenire in alcun modo.

Non è solo oggi, non è solo Roma. L’Acquedotto Pugliese è al 42%, e l’ISTAT (2008) rileva un tasso di dispersione del 47%.

Aveva già capito tutto Massimo Troisi, nel 1977

Su le mani!

Qualche giorno fa ho partecipato ad un evento promozionale di una casa automobilistica tedesca. Ho guidato una belva che altrimenti non avrei mai potuto guidare, e sono stato accompagnato con un altro mezzo, più “normale”.

Seduto sul sedile del passeggero del secondo veicolo ho potuto apprezzare la gran quantità di tasti, pulsanti e controlli vari che affollano il cruscotto. Questa appresso è solo la consolle centrale…

mercedes-gle-63-amg-console

Tra me e me riflettevo che uno deve passarci del tempo a provare questo pulsante, o quest’altro… o quello… prima di imparare il loro corretto funzionamento. Ma se tieni un cellulare in mano… sono cazzi! Pare li vogliano far diventare “molto” amari… Non che io sia favorevole alle “distrazioni”, intendiamoci, solo che se ci fosse (molta) maggior severità nella concessione della patente, e nel suo ritiro in conseguenza di incidenti, forse sarebbe meglio, in molti sensi.