#telefonodemmerda

  • 4GB disco rigido
  • 32MB di memoria RAM
  • altoparlanti stereo surround
  • schermo con risoluzione di 1.024×768

Fa cagare. Oggi anche uno smartphone di fascia bassa ha caratteristiche molto superiori. Ma non si tratta di uno smartphone. No, era l’oggetto del desiderio….

Continua a leggere “#telefonodemmerda”

Annunci

Voglio.

Cerco di sfruttare tutte le comodità e “scorciatoie” che l’evoluzione digitale ci offre. Ho cominciato a “navigare”  in rete quando non c’era la rete, mi servo dell’home banking da una quindicina di anni, acquisto e gestisco oltre l’80% dei beni e servizi per la mia vita attravrso la rete…  eppure non riesco ad usare gli assistenti vocali. È un mio limite, ma “chiedere” qualcosa al telefono (o all’ “orologio”)… non mi viene…

Però Alexa, l’assitente vocale di Amazon, dentro ad Hal 9000 lo voglio subito! (link)

È colpa sua, signor Asimov

Screenshot 2018-02-21 19.33.47Leggo distrattamente su Repubblica.it il box che vedete qui accanto. Scopro un mondo…

La Fondazione “The Long Now” (Come tradurlo? Il lungo adesso? Il lungo presente? Mha…) è una fondazione statunitense dedita a promuovere il “pensiero a lungo termine”, in chiara contrapposizione alla cultura dell’immediatezza, del “tempo reale” che pervade il nostro tempo.

È nata con due progetti: un orologio ed una biblioteca.

La “biblioteca” è il progetto (The Rosetta Project) di una raccolta digitale, accessibile a tutti, delle liingue del mondo. Tutte. Dicono di averne inserite 1.500, ma non ho controllato.

L’orologio, invece, è un orologio. Ma non da polso. Da montagna. No, non per quando andate in montagna… con questo dovete andare “nella” montagna, è una meraviglia tecnologica alta 152 metri, progettata per funzionare per 10.000 anni, protetta all’interno di una montagna nel Nevada. (link link)

L’opera prevede delle “stanze dell’anniversario” contenenti ognuna un’animazione meccanica diversa: la prima sarà attivata tra 10 anni, alle altre – tra 100, 1.000 e 10.000 anni – dovranno pensare i posteri.

Se non vi viene in mente la Trilogia della Fondazione, di Isaac Asimov, è perché non l’avete letta. Fatelo.

Il buio. Senza siepe.

Il buio oltre la siepe” è il titolo italiano di “To Kill a Mockingbird” (Uccidere un usignolo), un libro di Harper Lee del 1960. Dal libro è tratto il film del 1962, con Gregory Peck.

Leggo che il libro – assieme a “Le avventure di Huckleberry Finn” (Adventures of Huckleberry Finn) – non fa più parte dell’elenco dei libri da leggere nelle classi del 11th grade (tra i 16 ed i 17 anni) nelle scuole del distretto di Duluth, Minnesota. Le autorità locali sostengono di aver ricevuto lamentele perché il libro conterrebbe espressioni e rappresentazioni di discriminazione razziale. (link)

Lo scopo principale de “Il buio oltre la siepe” è la denuncia razziale. Un giorno qualcuno si domanderà come è stato possibile che nessuno se ne fosse accorto, ecco… segnatevelo: eliminare, a quasi 70 anni dalla sua pubblicazione, “Il buio oltre la siepe” dalle letture scolastiche è un segno. Pessimo. Ma non unico, visto che la stessa cosa era accaduta a Biloxi, Missisipi lo scorso ottobre.

Money, it’s a gas

Arriva al Senato USA la riforma fiscale di Trump. Qui un riassunto.

La prima cosa sono le nuove aliquote personali…

oggi sono: 10%, 15%, 25%, 28%, 33%, 35% e 39.6% – le nuove saranno:

  • 10% (redditi fino a $9.525 per persona; fino a  $19.050 per le coppie sposate che presentano la dichiarazione congiunta)
  • 12% (da $9.525 a $38.700; da $19.050 a $77.400 per le dichirazioni congiunte)
  • 22% (da $38.700 a $82.500; da $77.400 a $165.000 per le dichirazioni congiunte)
  • 24% (da $82.500 a $157.500; da $165.000 a $315.000 per le dichirazioni congiunte)
  • 32% (da $157.500 a $200.000; da $315.000 a $400.000 per le dichirazioni congiunte)
  • 35% (da $200.000 a $500.000; da $400.000 a $600.000 per le dichirazioni congiunte)
  • 37% (sopra $500.000; sopra $600.000 per le dichirazioni congiunte)

Scaglioni di reddito 2017

  • 23% del reddito fino a 15.000 euro
  • da 15.001 fino a 28.000 euro 27% 3.450,00 + 27% sul reddito che supera i 15.000,00 euro
  • da 28.001 fino a 55.000 euro 38% 6.960,00 + 38% sul reddito che supera i 28.000,00 euro
  • da 55.001 fino a 75.000 euro 41% 17.220,00 + 41% sul reddito che supera i 55.000,00 euro
  • oltre 75.000 euro 43% 25.420,00 + 43% sul reddito che supera i 75.000,00 euro

ovvero:

  • per un reddito di 25.000 si pagano 3.000 in USA e 6.150 in Italia
  • per un reddito di 50.000 si pagano 11.000 in USA e 15.320 in Italia
  • per un reddito di 100.000 si pagano 24.000 in USA e 36.170 in Italia

A spanne, oltre a considerare una “qualità” dei servizi pubblici migliori per gli USA, va però ricordata l’assistenza sanitaria “universale” in Italia, orgoglio dello stato sociale e pozzo nero delle italiche tasse… (0,844 euro per ogni dollaro)