Le grandi domande del Corriere

Perché i newyorkesi vanno matti per Chipotle? (link)

E chi lo sa? Io da Chipotle sono andato due volte, e la seconda mi hanno “costretto”. Ma il menù si riduce ad un paio di cose: Tacos o Burrito. Poi puoi spaziare su una discreta varietà di ingredienti e condimenti, ma nulla di più. Sapori omologati e presentazioni scoraggianti.

Piuttosto segnalerei, purtroppo scoperto in aeroporto in attesa di partire, la catena Panda Express: fast food cinese (non la cucina cantonese che si trova in Italia): buono, economico e praticamente cucinato al momento.

Visto che ci siamo vi butto lì anche P.F. Chang’s, catena di ristoranti (non self o fast) di ottima cucina cinese (ed orientale in genere) ottima qualità, piatti curati e ricercati e costi abbordabili.

Colpa mia, al solito

non avrei dovuto… ma sono stato attratto dal titoletto del Corriere.it, da quel “rifiuta il libro”:

Amal Clooney rifiuta il libro di uno chef: «Non cucino e non voglio imparare»

È che mi sfuggiva il nesso… come se, a chi mi volesse regalare “Se questo è un uomo” (il primo libro che mi è venuto in mente) io rispondessi: “No, grazie. Non ho alcuna intenzione di sterminare 6 milioni di ebrei“.